Terapeutica

Perché la rivoluzione del CBD dovrebbe sempre includere il THC

Per: Matteo, March 10, 2019

Forse la più grande mania per la salute degli ultimi due decenni, l’olio di cannabidiolo derivato dalla cannabis, o CBD, ha riempito le farmacie statunitensi, le cooperative e i dispensari di marijuana.

L’olio di CBD è entrato in scena per la prima volta come aiuto per i bambini con rare forme di epilessia. Oggi, la sostanza chimica ha dimostrato benefici terapeutici che vanno dalla lotta contro l’infiammazione, alla riduzione dell’ansia e persino alla riduzione del dolore correlato al cancro. L’olio di cannabidiolo ha guadagnato rapidamente consensi in gran parte a causa della sua natura non psicoattiva. In confronto con la sostanza chimica più famosa della marijuana, il THC, CBD non induce un’alterazione della mente “alta”. Invece, gli oli di CBD producono i loro effetti terapeutici senza l’euforia accompagnatoria del THC. Questa qualità non psicoattiva rende il CBD particolarmente vantaggioso per i giovani malati di epilessia i cui genitori non vogliono essere intossicati. Ma ci manca qualcosa quando lasciamo fuori THC? La confusione che circonda il CBD potrebbe indebitamente limitare il suo effettivo potenziale terapeutico, in quanto recenti scoperte di cannabis su tutte le piante suggeriscono che il THC e il CBD funzionano meglio in sinergia, e l’utilizzo di entrambi può amplificare i benefici desiderati dal CBD.

Le sostanze chimiche di cannabis come CBD e THC interagiscono con il sistema endocannabinoide del tuo corpo popolato da una serie di recettori e sostanze chimiche organiche prodotte dall’organismo, il sistema endocannabinoide o ECS può essere trovato in tutti gli esseri umani e in alcuni animali. L’ECS agisce come una rete normativa, modulando attività importanti che si svolgono nel corpo, come sensazione di dolore, memoria, fame e persino umore. A tal fine, l’ECS produce sostanze chimiche chiamate endocannabinoidi.

Anandamide e 2-arachidonoylglycerol (2-AG) sono i due endocannabinoidi più noti. Come un endorfina, l’anandamide è coinvolto nel sollievo naturale dal dolore. Una volta rilasciato, anandamide e 2-AG si legano e bloccano determinati recettori CB1 e CB2 che costituiscono l’ECS. Queste molte combinazioni agiscono in sequenza in tutta la ECS, regolando efficacemente i processi corporei, come il sonno, la produzione di sperma e persino l’orgasmo. Le sostanze chimiche a base di cannabis, in particolare CBD e THC, interagiscono con gli stessi recettori ECS, suggerendo che possono contribuire a migliorare il funzionamento di ECS. In particolare, CBD e THC bloccano l’acido grasso ammide idrolasi, o FAAH, un prodotto chimico che metabolizza l’anandamide. Pensa a FAAH come un freno. Quando è presente, FAAH assorbe l’anandamide, tagliando i suoi effetti a breve. Gli studi dimostrano che le sostanze chimiche legate alla cannabis come CBD e THC si legheranno ai vostri recettori CB1, bloccando la FAAH. Se bloccato da CBD e THC, FAAH non assorbe l’anandamide, allungando i suoi effetti analgesici, che possono aiutare a spiegare l’efficacia del CBD per l’infiammazione, il sollievo dal dolore e così via. Gli scienziati che studiano la cannabis e il sistema endocannabinoide spesso indagano sulla ECS trovata in modelli animali. Questi modelli aiutano gli investigatori a capire meglio come i prodotti chimici della cannabis interagiscono con l’ECS umano, perché consentono agli scienziati di condurre indagini che non possono essere condotte con partecipanti umani, come i disegni sperimentali in cui l’ECS viene manipolata. L’ECS aiuta a dimostrare che CBD e THC non lavorano semplicemente in isolamento, ma in coordinamento l’uno con l’altro.

Condividi questo articolo Linkedin Pinterest

Leggi ancora

Terapeutica

THC e CBD: come si è evoluta la pianta di cannabis secondo la scienza

Per: Soft Secrets, February 14, 2019

Spiace distruggere le convinzioni di qualcuno ma non ci può sballare con la canapa. La pianta responsabile di produrre quella che ad oggi viene...

— Leggi ancora
Terapeutica

5 idee sbagliate sul CBD

Per: Matteo, February 10, 2019

Considerazioni di Soft Secrets U.S.A. inerenti il CBD e alcuni concetti da sapere per completezza di informazione su questo principio attivo, che funzionerebbe molto...

— Leggi ancora
Terapeutica

Sapore e resina

Per: Soft Secrets, January 6, 2019

Quali sono le sostanze che danno profumo e sapore all’erba che fumiamo tutti i giorni? Il mondo cannabico va alla ricerca dei terpeni. Probabilmente...

— Leggi ancora
Terapeutica

Il consumo di cannabis a crudo impedisce il cancro all’intestino, la fibromialgia e le malattie neurodegenerative

Per: Matteo, December 17, 2018

La cannabis consumata a crudo rappresenta un nuovo sistema di applicazione terapeutico. La gamma di sintomi e patologie che possono essere trattati con questo...

— Leggi ancora
SoftSecrets nu ook online

Soft Secrets è anche disponibile online

Interviste sull attualità ed i suoi personaggi. Articoli che vi emozionano ed immagini che vi inspirano. Ma anche rubriche sulla bellezza, la moda, la cucina, la TV, musica, arte e cinema.

Tutti i numeri
x

We use cookies to give you the best possible online experience. By agreement you allow us to use cookies as indicated in our cookies policy.